User:
 
Pass:
 
 
'Romics' il festival del fumetto

dal 9 al 12 aprile

Si svolgerà dal 9 al 12 aprile presso la Fiera di Roma, la diciassettesima edizione del Romics, il Festival del Fumetto, dell’Animazione e dei Games: forte del successo dell’edizione dell’ottobre 2014 che ha registrato oltre 150mila presenze, l’appuntamento primaverile riserva moltissimi eventi ...continua a leggere

Enrico Brignano: Evolushow

fino al 29 marzo

Dopo il successo di Rugantino in Italia e la conclusione trionfale del tour a New York sul palco di un teatro di Broadway, Enrico Brignano torna a raccontare i nostri tempi con uno show tutto nuovo, dedicato all'evoluzione dei comportamenti e al nostro rapporto ormai vitale con la tecnologia ...continua a leggere

 
 

I PRIMO UOMO LIBERO NATO IN CATTIVITA’

Ribellione, sempre Ribellione



Sei il chitarrista del gruppo quale è stata la tua formazione musicale?

A livello di chitarrista la mia formazione musicale è nata in età molto giovanile.
A 7anni iniziai ad avere la passione per la batteria grazie anche ai miei genitori che ascoltavano vari tipi di musica: Anni ’60 , Italiana ed Estera, Inglese, Brit rock e mi è nata questa passione. Come chitarrista dei “Primo Uomo Libero Nato in Cattivita’ ” le mie influenze musicali sono tutti i Grandi della chitarra come Vinnie Moore, Mike Landau etc…; tutti artisti che hanno iniziato a far parlare la chitarra e non renderla solo uno strumento di accompagnamento.
Diventava principale per la canzone stessa tant’è che la mia influenza musicale nasce tutta da canzoni strumentali,solo musica; dove non c’è una voce che canta ma è la chitarra stessa che fa la voce.

Mi presenti gli altri componenti del gruppo?

Abbiamo Gabriele Lepri alla voce, grandissimo cantante con anima Blues Rock alla Bruce Springsteen ed il Grunge di Seattle, Pearl Jam, Nirvana e Curt Cobain. Daniele Formica alla batteria, ottimo musicista, batterista e interprete anche lui proveniente dal Grunge di Seattle, Matteo Gaudino al basso, Davide Agostini alla chitarra ed io alla lead chitarra. Noi 5 siamo tutti musicisti post Rock ed il nostro affiatamento ci aiuta a tirar fuori della bella musica.

Quali sono i vostri progetti futuri?

Fare tanti Live, tanti concerti dal vivo. Purtroppo ora abbiamo solo un demo di 6 pezzi, puntiamo a farne 15 e di farci conoscere in giro nei locali italiani.
Abbiamo nel frattempo il nostro Myspace : www.myspace.com/ipulnic - che sta ad indicare il nostro nome I Primo Uomo Libero Nato In Cattivita’ - ; ma non ci basta dobbiamo suonare di piu’!
Com’è nato il nome del gruppo?

E’ un nome complesso, non ha una storia facile. Sta ad identificare la sensazione che ognuno di noi ha di vivere in questa società.
I.P.U.L.N.I.C. rappresenta un selvaggio, non un vagabondo perché il vagabondo è qualcuno che è stato cacciato da questa società e non ha piu’ niente da dare né ricevere; mentre il selvaggio è colui che apprezza la natura per quello che è, piange lacrime di gioia nel vedere il sole che tramonta e l’alba del mattino.
I Primo Uomo Libero, un uomo che pero’ non è nato nella giungla dalla quale proviene ma in questa società. Una società che lo rende incastrato in tutti i suoi limiti e quasi impotente a volte perché vorrebbe fare di piu’ ma si deve attenere agli schemi rigidi che la società gli impone. Percio’ I Primo Uomo Libero Nato In Cattività, come se tieni una lince nel tuo giardino.

Di cosa parla la vostra musica?

La nostra musica parla di tutti quei sentimenti che ti si muovono dentro da quando ti alzi la mattina a quando vai a letto a sera.
Non c’è un indirizzo unico per descrivere la musica dei Primo Uomo; l’unico desiderio che abbiamo è volerle buttare fuori tutte quelle sensazioni, dimostrare al mondo che abbiamo delle cose da dire che riguardano la società e l’essere umano stesso; quello che siamo senza le cose materiali che ci circondano.

E quindi ribellione o contestazione?

Ribellione, sempre Ribellione.


AlbumProve in sala